IoT CHIAVI IN MANO: Le soluzioni custom di GBC - NEWS - GBC Technology Service

Vai ai contenuti

Menu principale:

IoT CHIAVI IN MANO: Le soluzioni custom di GBC

Pubblicato da in News ·



In questo particolare periodo tecnologico, l’esigenza di connettere tutti i dispositivi per avere a disposizione (e controllare) tutti i dati da un network Smart di dispositivi è l’esigenza primaria di tutte le grandi aziende, desiderose di trovare nuovi metodi per innovare ed efficientare. GBC, seguendo la sua natura di System Integrator ha sintetizzato il ventaglio delle possibilità sviluppando soluzioni che seguono il paradigma IoT.

L’Internet delle Cose (IoT) indica una famiglia di tecnologie il cui scopo è rendere qualunque tipo di oggetto, anche di tipo analogico, un dispositivo collegato in internet e in grado di godere di tutte le caratteristiche che hanno gli oggetti nati per utilizzare la rete.

L’IoT svolge con efficienza due principali funzionalità:

  • Il MONITORAGGIO, dotando gli oggetti di sensori capaci di raccogliere informazioni di stato ed ambientali.
  • Il CONTROLLO, per interagire e fare analisi da remoto degli oggetti a cui il sensore è collegato.

Vittorio Milone e Francesco Musacchio, rispettivamente Direttore Tecnico e Responsabile IT di GBC Technology Service, ci hanno parlato delle soluzioni disponibili oggi e di come GBC abbia adattato il suo Know-How alle esigenze del mercato.

IL MERCATO E LA STORIA DELL' IoT

 
Già vent’anni assistevamo ai primi tentativi di digitalizzare gli oggetti e registrarne stati e caratteristiche all’interno di un ecosistema software comune e automatizzato. Le prime applicazioni di domotica, con i frigoriferi intelligenti, registravano gli alimenti tramite RFID e comunicavano con un DB sempre aggiornato; questo tuttavia aveva un elevato costo tecnico ed economico, oltre che stand alone e non “distribuito sulla rete”, che ne ha impedito lo sviluppo a livello industriale e consumer.

Anche nella biomedica c’è sempre stata difficoltà a trasmettere i dati dei pazienti per la necessità di architetture hardware particolari, mentre oggi basta un gateway ed uno o più sensori che trasmettano tramite un protocollo a basso bit-rate e basso consumo energetico.

Anche la “logistica” attuale dei dati è molto più semplice, come è molto più semplice rendere questa informazione fruibile all’utilizzatore attraverso un’APP visualizzabile da cellulare o tablet.

“Rispetto ad una soluzione 3g o LTE, l’IoT ha bassi consumi, bassa necessità di banda (trasmissione piccoli pacchetti) e applicabilità multi-ambito”

L’IoT è un paradigma molto flessibile che può servire campi di applicazione molto diversi come Domotica, Biomedica, Telecomunicazioni, Automotive, etc.

IoT-GBC

Noi ci stiamo dedicando a sviluppare soluzioni in ambiti vicini al nostro settore e nel farlo ci siamo chiesti: “Che tipo di contributo possiamo dare ai nostri clienti attuali?”

Lo scopo di GBC non è tanto inserirsi nel mercato IoT in generale, ma fornire delle soluzioni IoT ai problemi dei nostri clienti nell’ambito delle TLC che includano, oltre allo sviluppo HW/SW, una lunga “catena” di servizi come la manutenzione e l’installazione: questo è il nostro valore aggiunto!  

Per questo abbiamo integrato le soluzioni IoT nella nostra Business Unit dedicata alle Network Solutions, in modo da sviluppare progetti che seguano il business dei nostri clienti più importanti nella telefonia, integrabili con quello che abbiamo fatto finora e con quello che faremo nel prossimo futuro.

Pensiamo al mondo delle manutenzioni, dove fino ad oggi è tutto basato sul concetto del tecnico che va a fare le sue visite di controllo o della squadra che viene mobilitata in presenza di un guasto e si reca sul sito in oggetto, con evidenti costi di logistica e di ore uomo. Utilizzando sensori IoT è invece possibile fare trouble-shooting da remoto e programmare l’intervento da effettuare in funzione del guasto, evitando interventi superflui o reiterati nel tempo.

Un nostro cliente ci ha riferito che uno dei suoi principali problemi era l’inefficienza degli interventi sulle mancanze di rete sui contatori elettrici. Applicando a questi dei sensori è stato reso possibile capire direttamente quale fosse il problema prima di intervenire, monitorando il cambiamento repentino di stato di uno degli Switch o LED sul contatore.



In caso di cambiamento di stato il sensore si attiva e comunica attraverso il gateway verso il server a cui l’operatore di controllo può accedere tramite la console di controllo del sistema.

In questo settore molti si sono proposti per questo tipo di soluzioni ma alla fine sono rimaste idee non concretizzate in soluzioni operative.

Noi invece abbiamo anche coniato internamente un motto:

“Tutti parlano di sensori, noi facciamo parlare i sensori”

IL PROGETTO CHIAMPO



Il progetto di Chiampo (un appalto di oltre un 1 mln di € per installare circa 600 sensori in nove comuni del vicentino) rientra nel paradigma dell’IoT applicato ad una realtà urbana, i cosiddetti progetti di Smart City.

In questo particolare progetto siamo andati ad implementare l’infrastruttura esistente di alimentazione e illuminazione pubblica per erogare una serie di servizi distribuiti sul territorio senza necessità di provvedere a nuovi cablaggi.

Attraverso l’utilizzo di una rete sensori personalizzati e gateway creeremo Impianti di illuminazione Intelligenti, Reti Wifi interne ai paesi, Sistemi di videosorveglianza e di segnalazione semaforica, Pannelli a Messaggio Variabile (per la gestione del traffico) info-point e colonnine bike sharing fruibili dai cittadini.

LE SOLUZIONI TECNICHE

GBC ha sviluppato le sue soluzioni concentrandosi sul protocollo Lo-Ra Wan, che è un protocollo di comunicazione che permette di effettuare trasmissioni dati a bassa velocità ma a lunghissima distanza, operando su una frequenza libera (la 868 Mhz): questo ci permette di gestire sensori distanti fino a 10-20 km dal punto d’accesso, ovvero dal Gateway.

Ogni progetto parte dall’ANALISI DEI REQUISITI AMBIENTALI (misure climatiche, elettriche, meccaniche, etc.) per scegliere e configurare la sensoristica e i gateway più adatti allo scopo (Selezione Hardware), progettando anche l’infrastruttura Software (Dashboard) per la gestione e il monitoraggio degli stessi.

Il parallelo viene disegnata anche la TOPOLOGIA FISICA E IT del network da creare, selezionando i protocolli di comunicazione più adatti all’esigenza.

Per completare la catena curiamo anche la parte relativa ai DATABASE E agli APPLICATION SERVER, sviluppando anche API’s, Applicativi e Piattaforme Custom per visualizzare, archiviare e rappresentare i dati, e per interagire con la rete dei sensori.

Il nostro obiettivo finale tuttavia, è creare una piattaforma indipendente capace di comunicare con le “lingue” di tutti i possibili sensori IoT, capace di ricevere i dati da tutti i protocolli di comunicazione disponibili come Wi-Fi, Lo-Ra Wan, Bluetooth Low Energy, SigFox, etc.

Il mondo IoT ha la necessità di estrema flessibilità in quanto si cala in molte situazioni diverse, per questo stiamo cercando di creare qualcosa che astragga il più possibile la soluzione software e l’hardware dei dispositivi da quello che è lo strato di trasporto che permette di far comunicare applicativi e devices.

KNOW-HOW ED ESPERIENZA

Per un’azienda, la difficoltà più grande nel creare un sistema IoT è possedere un bagaglio di conoscenze molto diversificato: si parte dall’hardware, con i problemi di reingegnerizzazione e la necessità di conoscere i moltissimi apparati e dispositivi diversi che escono continuamente sul mercato, fino al Software, ai protocolli e alla capacità dei manager di avere una buona visibilità su tutta la catena.

Il punto di forza di GBC è che possiede ingegneri molto capaci nella progettazione hardware, ottime competenze IT, ottime competenze sui protocolli di comunicazione (che nelle telecomunicazioni sono almeno due livelli più complessi dei protocolli necessari all’IoT), competenze di Web Design e Programmazione Google. Tutte queste Skills possedute direttamente in casa ci hanno permesso di impegnarci sul mercato con soluzioni complete e non parziali.

Questo è ancora un mondo aperto, non c’è standardizzazione e oggi sono poche le aziende che riescono a coprire la soluzione intera: magari manca la parte di progettazione dei sensori, oppure la parte di networking e gateway, oppure ancora l’integrazione dei sistemi.

IL TEAM IoT

Le persone che formano questo “tavolo di progetto” in GBC sono Vittorio Milone, il Project Management, Francesco Musacchio che gestisce la parte IT, Matteo Lucario che gestisce la parte di Web Application e poi il gruppo di Pasquale Mammela (Project Manager interfaccia clienti), con Marco Massaroni (Sensoristica HW) e Fausto Testa (Alimentazione HW) che hanno lavorato sulla parte Hardware “costruendo” i sensori.



IoT & FUTURO

Il mondo futuro dell’Internet delle cose è un mondo dove tutti i dispositivi industriali e domestici sono collegati all’interno di un’unica rete, che è anche la sfida più grande del settore: con nuovi protocolli di comunicazione che nascono ogni giorno la difficoltà nell’uniformare e integrare queste “voci” è sempre più grande.

Ognuno propone le sue soluzioni ma ancora non ci sono leader/s di mercato e l’IoT è una rivoluzione che sarà presente in maniera importante nel mercato dei prossimi 10 anni, quindi c’è ancora il tempo e lo spazio per diventarlo!
L’altra grande sfida è a livello della Privacy: già oggi con i social i nostri dati sono accessibili da moltissime persone e l’IoT potrebbe esasperare questa tendenza!  

Il mondo dello sviluppo dovrebbe seguire un Approccio Etico che presuppone innanzitutto di salvaguardare la sicurezza dei dati degli utenti, cosa di cui l’IoT di ieri era particolarmente mancante in quanto dispositivi radio e attuatori comunicavano spesso in chiaro, in maniera continua e senza nessuna criptazione dei dati.

Oggi fortunatamente il mercato si sta orientando per garantire un livello di sicurezza adeguato in grado di tutelare il più possibile le informazioni tra dispositivo e applicativo, anche se, come sappiamo, il rischio di intrusioni nella rete resta molto alto!




Nessun commento

logo

+39 06 69355642

+39 06 62202061

info@gbctech.it

comunicazione@gbctech.it

P.IVA 02518120593

Informativa Privacy

Torna ai contenuti | Torna al menu